Bandiera nazionale bulgara: la sua storia e il significato dei suoi colori

La bandiera nazionale della Bulgaria assomiglia molto a quella dell’Italia in quanto è composta dagli stessi 3 colori, ma nella seguente successione – bianco, verde e rosso.

Cenni storici

Bandiera BulgariaCi sono pochi referti riguardo l’inizio dell’uso delle bandiere del popolo bulgaro. Prima della cristianizzazione i bulgari utilizzavano la coda di cavallo come bandiera di battaglia.

I ribelli (haiduti) del movimento di liberazione nazionale durante il giogo ottomano spesso utilizzavano delle bandiere verdi con un leone d’oro ricamato e diverse scritte come “Libertà o morte”.

Il primo tricolore in bianco, verde e rosso è stato utilizzato nel 1861 – 1862 dalle due legioni bulgare di Gheorghi Rakovski. Ufficialmente la bandiera Bulgara viene riconosciuta nel 1879, subito dopo la liberazione dal giogo ottomano.

Come prototipo della bandiera nazionale bulgara viene considerata la bandiera cucita nella città rumena Braila dalla figlia di Ivan Paraskevov – Stiliyana Paraskevova. Fu consegnata ai volontari bulgari che parteciparono nella guerra russo-turca.

Il significato dei colori

Ci sono 2 fondamentali teorie sul significato dei colori della bandiera bulgara.

Il primo e quello più diffuso, è che ognuno di essi abbia un significato legato alla popolazione e alla terra:

  • Il bianco simboleggia la libertà, lo spirito e la spiritualità bulgara,
  • Il verde rappresenta la nostra natura, terra e boschi che hanno protetto gli haiduti,
  • Il rosso – il sangue dei nostri soldati caduti per la libertà.

Secondo un’altra teoria i tre colori provengono dalla gloria militare del nostro esercito e sono strettamente correlati alla sua struttura. I soldati nell’ala sinistra avevano un nastro bianco legato sulle lance. Rappresentavano la cavalleria leggera conosciuta per la sua velocità ed attacco improvviso. I soldati nell’ala destra, invece, rappresentavano la cavalleria con l’armamento pesante che aveva un nastro rosso legato alle lance. In mezzo furono posizionate le truppe scelte con dei nastri verdi legati alle lance.

Indipendentemente dal tipo di bandiera che fu utilizzata nei diversi periodi storici della Bulgaria, nessuna bandiera bulgara fu mai catturata in battaglia ne presa come trofeo dal nemico.